Tre miliardi di dollari il volume di affari odierno, con una crescita prevista del 30% nei prossimi 5 anni.

Il legame tra il settore del lusso e l’Africa subsahariana è destinato ad espandersi nei prossimi anni, grazie ad uno scenario che mai come oggi si presenta interessato ai prodotti del settore del lusso. Ad oggi infatti l’Africa Subsahariana ha tutte le premesse per l’espansione del settore: una popolazione giovane, una nuova élite connessa con il resto del mondo ed una classe media in rapida ascesa. La situazione odierna vede il volume di affari legato al settore del lusso attestarsi a circa 3 miliardi di dollari l’anno, ma è previsto un aumento del 30% per i prossimi 5 anni. Questi dati stanno portando diverse realtà del settore ad inserirsi nella regione, potendo contare su un mercato ancora scarsamente popolato dai competitors. Tra queste iniziative vanno rilevati i crescenti investimenti nel settore alberghiero, il cui sviluppo a partire dal Marocco sta iniziando a coinvolgere sempre di più i paesi dell’Africa subsahariana.

La crescita del legame tra il settore del lusso e l’Africa subsahariana è dimostrata anche dalla crescente attenzione verso le potenzialità di questa sinergia, ad oggi per la gran parte non sfruttate. Ad ottobre si terrà infatti la seconda edizione di “Quand le luxe rencontre l’Afrique”, serie di incontri dedicati alle prospettive di sviluppo del mercato del lusso in Africa subsahariana. L’evento, non unico come tema nel panorama delle fiere annuali, costituisce un importante spunto di riflessione per comprendere i vasti spazi che il lusso può occupare nel mercato della regione negli anni a venire ed il modo in cui queste opportunità possono essere occupati dalle aziende europee. In quest’ottica, il mercato della regione subsahariana rappresenta un’importante occasione di crescita per le realtà economiche italiane ed europee attive nel settore del lusso.